Hai la macchina o lo scooter sporco? Nessun problema, ti aiutano quelli di WashOut: vengono loro in bici, armati di prodotti detergenti ultra innovativi che lavano senz’acqua vaporizzandosi e molto olio di gomito.

Il cliente non deve fare nient’altro che collegarsi al sito di WashOut con l’App e indicare dove ha parcheggiato la macchina. Il servizio non è proprio a buon mercato, ma in compenso sembra comodo ed evita di dover andare all’autolavaggio.
Bici e zaino in spalla, i “washer” sembrano rider da GIG economy, ma da quel che si legge guadagnano una cinquantina di euro al giorno. A differenza dei rider sono CO.CO.CO.

Curiosità finale: la startup ha ricevuto a Giugno il premio B-Heroes con un finanziamento da 800mila euro da Intesa San Paolo e fondo Boost-Heroes.