700 appuntamenti organizzati in tutte le regioni del paese, più di 200 organizzazioni aderenti coinvolte nell’organizzazione degli eventi e 15 giorni di festival: il secondo Festival dello Sviluppo Sostenibile in Italia è stato un successo straordinario data la complessità del tema e la scelta coraggiosa di affidare ad una rete di associazioni la gestione degli eventi. Il Professor Enrico Giovannini però ha vinto la sua scommessa: ASVIS è oggi la più grande rete di organizzazioni della società civile mai creata in Italia, ed il tema della sostenibilità, con i 17 goals dell’Agenda2030, è sentito nel nostro paese.

Il festival dello sviluppo fa proprio il tema della sostenibilità, declinata in tutte le sue possibilità, da quella ambientale a quella economica e sociale. Affronta i temi dell’accessibilità ai servizi primari, dal lavoro alla istruzione, dalla scuola alla cura sanitaria, e si concentra sulla lotta alle disuguaglianze, siano essere di genere, di razza o culturali. Ma soprattutto pensa e racconta la sostenibilità partendo dal coinvolgimento di tutti gli attori in campo nella lotta contro le disuguaglianze crescenti che bloccano la nostra economia, comprese le imprese e l’orientamento del loro modello di business.
In pratica un nuovo paradigma che mette assieme e contamina sociale non profit e mondo del profit, finanza compresa, oggi finalmente disposta a incoraggiare investimenti sostenibili.